Conformità planimetria catastale allo stato dei luoghi 2019:

Per vendere casa è indispensabile che vi sia la conformità planimetria catastale allo stato dei luoghi dell’immobile oggetto della vendita, ma cosa significa esattamente? Significa che se nel corso degli anni sull’immobile vi sono stati dei lavori che ne hanno modificato la planimetria iniziale senza che vi sia stato l’adeguato aggiornamento al catasto, l’atto di vendita è nullo. La mancata corrispondenza tra la planimetria catastale iniziale e lo stato dei luoghi, quindi allo stato attuale al momento della vendita, compromette la validità della compravendita, adempimento obbligatorio a partire dal 1° luglio 2010.

 

  • Ricordiamo quindi che la planimetria catastale non è altro che la piantina in scala dell’immobile che viene allegata come documentazione quando il suddetto immobile viene registrato al catasto.
  • Pertanto, se si vuole vendere casa ma nel corso degli anni vi sono stati degli interventi che hanno modificato l’ampiezza o l’altezza o la disposizione dei vani  della casa, è obbligatorio richiedere l’aggiornamento della piantina presso il catasto. Ovviamente, per poter aggiornare la planimetria catastale presso il catasto occorre rivolgersi ad un tecnico autorizzato, architetto o ingegnere o da un perito industriale che deve redigere una nuova piantina catastale dell’immobile conforme allo stato dei luoghi e registrarla presso il catasto.
  • Per verificare la conformità della piantina catastale, l’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione dei contribuenti, titolari del diritto reale di proprietà, il servizio di planimetria catastale online gratis.
  • La consultazione della piantina catastale online, funziona accedendo al servizio Consultazione personale planimetria catastale online, previa registrazione ai servizi telematici Entratel o Fisconline. Si ricorda che la richiesta di aggiornamento della piantina catastale o la sua consultazione, è gratis solo per i contribuenti che possiedono la proprietà dell’immobile o hanno una quota del diritto di proprietà o di altri diritti reali di godimento sugli immobili, dai professionisti e pubblici ufficiali purché abilitati alla presentazione telematica dei documenti. Tale servizio di consultazione personale, permette quindi di visionare i dati registrati nella banca dati ipotecaria, gratuitamente e senza dover pagare i tributi speciali invece previsti per i non titolari dell’immobile.
  • Lo sai che c’è un nuovo servizio messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate? Si chiama visura catastale telematica, e serve a richiedere la visura comodamente da casa o dall’ufficio.

WhatsApp chat