visura ipotecaria dell’immobile

Tra i documenti che servono per vendere casa nel 2019 c’è la visura ipotecaria dell’immobile che serve a verificare e certificare che la casa non è gravata da ipoteche, pignoramenti o decreti ingiuntivi. La visura ipotecaria è un documento che oggi è possibile richiederlo gratis e online all’Agenzia delle Entrate, accedendo al servizio tramite i servizi telematici Entratel o Fisconline dell’Agenzia.

La visura ipotecaria immobile da vendere, è quindi un documento che viene rilasciato a seguito di una consultazione dei registri, note e titoli depositati presso i Servizi di pubblicità dell’Agenzia delle Entrate.

La consultazione dei registri, può pertanto riguardare tutte le trascrizioni, iscrizioni e annotazioni avvenute sull’immobile nel corso degli anni che possono andare quindi dal trasferimento di proprietà per acquisto o donazione o successione, oppure, riguardare un’ispezione ipotecaria al fine di verificare se sull’immobile oggetto della vendita, sono stati iscritti pignoramenti, sequestri o se a seguito del mancato pagamento di alcune rate del mutuo o del finanziamento, è stata iscritta un’ipoteca. Ricordiamo dunque che la consultazione di trascrizioni, iscrizioni e annotazioni avvenute sull’immobile, fabbricato o terreno, è gratuita per i cittadini titolari di diritto sul bene immobile anche per quota con la conseguente esenzione dal pagamento dei tributi speciali ipotecari.

 

Nel caso in cui invece l’ispezione ipotecaria venga richiesta dal non titolare dell’immobile, il servizio è a pagamento, previa registrazione ai servizi finanziari online di Poste Italiane. Il costo della visura ipotecaria online Poste Italiane, è per ogni consultazione, maggiorato del 50% rispetto alla tariffa base applicata allo sportello e per ogni nominativo di ricerca è di 9,45 euro + eventuale commissione.

Lascia un commento